Lunedì 6 agosto, alle 21.30 presso la sede del Circolo tennis "Rocco Polimeni" presieduto da Igino Postorino, quinto appuntamento dei caffè letterari del Rhegium Julii ed occasione importante per affondare la nostra riflessione sullo stato della scienza e dell'astronomia.

Con noi un ospite d'eccezione, Gianfranco Bertone, coordinatore del Centro di eccellenza in Gravitazione e Fisica astroparticellare dell'Università di Amsterdam, che coinuga le attività di ricercatore e insegnamento con quella di divulgazione scientifica.

Bertone è autore di un testo che anticipa alcuni risultati delle più importanti ricerche che gli scienziati di tutto il mondo vanno compiendo su una scoperta straordinaria che ha scosso dalle fondamenta tutto il comparto della cosmologia e della fisica delle particelle: l'Universo è permeato da una sostanza sconosciuta e inafferrabile. Si chiama materia oscura e costituisce una delle sfide più complesse e importanti della scienza moderna.

Nel libro "Dietro le quinte dell'universo", che in Francia ha vinto il premio Ciel & Espace come miglior testo di astronomia, Gianfranco Bertone, prendendo in prestito concetti dell’arte e della letteratura, illustra in termini molto semplici la corsa in atto in tutto il mondo per rivelare la natura della materia oscura e le implicazioni che deriveranno da questa incredibile scoperta.

La serata sarà introdotta come sempre dal Presidente del Circolo tennis Igino Postorino e dal Presidente del Circolo Culturale "Rhegium Julii" Pino Bova. La relazione all’incontro sarà tenuta dalla responsabile del planetario reggino nonchè profonda conoscitrice di temi astronomici Angela Misiano. Anticiperanno le domande del pubblico Franco Costantino ed Ilda Tripodi.