fbpx
Caffè letterari: Incontro con l'autore Roberto Napoletano
Caffè letterari 2019: Incontro con l'autrice Mariolina Venezia
Caffe' letterari 2019: Incontro con l'autore Giorgio Martino
Caffe' letterari 2019: Incontro con l'autore Mimmo Nunnari
Caffè letterari 'Rhegium Juli' 2019
Il Circolo 'Rhegium Julii' riceve il Premio San Giorgio d'Oro 2019
Premio Cultura Giovani 2019
Giornata mondiale della poesia 2019 - Lectio Magistralis del Poeta Dante Maffia
Premi Rhegium Julii 2018 - 50 anni di storia: Adonis vincitore del premio ''Città dello Stretto''
Premi Rhegium Julii 2018 - 50 anni di storia: Luciano Canfora premio saggistica
Premi Rhegium Julii 2018 - 50 anni di storia: Carlo Lucarelli premio narrativa
Premi Rhegium Julii 2018 - 50 anni di storia: Paolo Valesio premio poesia
Premi Rhegium Julii 2018 - 50 anni di storia: Saverio Ricci premio studi meridionalistici
Incontro con l'autore Luca Desiato
Caffè letterari 2018 - Best moment
Premio Inedito Rhegium Julii 2018
Caffè Letterari 2018: Otello Profazio presenta 'La storia - Ballata consolatoria del popolo rosso'
Caffè Letterari 2018: Nuccio Ordine presenta ''Classici per la vita''
Caffè Letterari 2018: Gianfranco Bertone presenta ''Dietro le quinte dell'universo''
Caffè Letterari 2018: Francesco Magris presenta ''Libertà totalitaria''
Caffè Letterari 2018: Incontro con il giornalista RAI Marino Bartoletti
Caffè Letterari 2018: Gioacchino Criaco presenta il suo ultimo romanzo ''Le maligredi''
Caffè Letterari 2018: Matteo Marani presenta il suo libro dallo Scudetto ad Auschwitz
Premio Cultura Giovani 2018
Premio Cultura Giovani 2018
Incontro con lo scrittore Giorgio Montefoschi
Il Poeta Corrado Calabrò ospite d'onore alla Giornata mondiale della Poesia - Unesco 2018
Incontro con il Poeta Corrado Calabrò
Il Presidente Giorgio Napolitano con i dirigenti del Rhegium Julii
Il Presidente Giorgio Napolitano con il Presidente del Rhegium Julii
Il Presidente Oscar Luigi Scalfaro con il poeta Corrado Calabrò
La poetessa Alda Merini
Incontro con Roberto Vecchioni
Incontro con lo scrittore Gabriele Cremonini
La conduttrice della Rai Livia Azzariti con il Presidente RJ Giuseppe Casile
Caffè Letterari
Lo scrittore Paolo Giordano al Premio Fortunato Seminara
Il Presidente Sandro Pertini con i dirigenti del Rhegium Julii
Il premio Nobel Iosif Brodskij con il giornalista Rai Demetrio Volcic
Cattedra di poesia con il poeta Yves Bonnefoy
Caffè letterari con il Giornalista Rai Vincenzo Mollica
Incontro con lo scrittore Khaled Fouad Allam


Il 30 aprile prossimo, alle ore 17.00, presso il Polo culturale "Mattia Preti" del Consiglio Regionale della Calabria,il Circolo Rhegium Julii ha organizzato un meeting letterario per ricordare Gilda Trisolini.

Le stanze del Rhegium che tante volte hanno ospitato le conversazioni di questa straordinaria poetessa conservano ancora i simboli della sua vivacità creativa, della sua passione per il territorio, del suo amore per i giovani che spesso accorrevano per ascoltarla, per nutrirsi delle sue alte riflessioni.

La sera del 30 il Circolo proporrà un video ricordo e si soffermerà con il poeta Elio Stellitano e Benedetta Borrata sui suoi testi che hanno fatto la storia della poesia nel reggino. Con Ilda Tripodi verranno declamate, inoltre, alcune tra le sue liriche più belle.

Il tempo sembra non passare mai - ha detto il presidente Pino Bova - e la polvere del tempo non sembra aver ricoperto le parole di questa donna che è diventata un simbolo indimenticabile  della letteratura  di questo territorio.

Il suo amore per la città, la sua capacità di attraversare la vita lasciando sulla carta la testimonianza concreta della sua umanità e della sua capacità di trascendere  sono conclamate dal l'affetto che la gente comune ancora oggi vuole tributarle.

Una predestinazione, dunque, un passaggio che non può non restare inesplorato. L'amministrazione comunale, alcuni mesi fa, riconoscendo il suo alto valore poetico, ha deciso d'intitolarle una strada.

Il Rhegium intende fare di più. Creare un'occasione permanente di analisi critica della sua opera perchè non tutto venga dimenticato e le antologie tornino a parlare del Sud che ha tanti punti di forza da riscoprire.